Babbo Natale ha l’influenza!

I bambini dei laboratori di Quintilla hanno reinventato la leggenda del Babbo più famoso al mondo. Ecco come si svolgerebbe la storia della notte di Natale se Babbo Natale avesse la febbre!

BABBO NATALE SI AMMALÒ

Era la notte prima di Natale e…
Babbo Natale si prese l’influenza! Starnutì così forte che fece prendere l’influenza anche a tutte le renne. Solo Rudolph non si ammalò perché era fuori dalla stalla quando Babbo Natale aveva starnutito. Quando ritornò tutte le altre sue amiche renne erano ammalate, così Rudolph suonò la tromba per chiamare la Befana, Santa Lucia e il Coniglietto di Pasqua e anche il Papà del Gnocco. La renna fotocopiò quattro lettere dove c’erano tutti i nomi dei bambini buoni. Santa Lucia se ne andò in missione per cercare Trilli per farsi dare la polvere magica per far volare la slitta. Così, finalmente, Santa Lucia, la Befana, il Coniglietto di Pasqua, il Papà del Gnocco poterono partire con la slitta di Babbo Natale, guidata da Rudolph, e consegnarono i regali a tutti i bambini del mondo.

Storia di: Noemi, Elsa, Luigi, Sofia

BABBO NATALE HA L’INFLUENZA

Era la notte prima di Natale e…
Babbo Natale si prese l’influenza! Tutti erano disperati perché sotto l’albero non c’erano ancora i regali. Babbo Natale allora si mise a cercare un bambino buono per farsi sostituire. Per strada trovò un bambino di nome Giuseppe. Babbo Natale controllò il foglio dei bambini buoni e vide che Giuseppe era il primo della lista, così chiese al bambino:
-Vuoi sostituirmi solo per questa notte di Natale perché io sono ammalato. Ti darò gli elfi per poterti aiutare a guidare la slitta e consegnare i regali ai bambini.-
Giuseppe rispose:
-Sì, si potrebbe fare!-
Il bambino, però, non aveva pensato alla sua famiglia. Suo padre, infatti, si svegliò e, non trovando Giuseppe nel suo lettino, svegliò preoccupatissimo la mamma. Ad un certo punto i genitori del bambino, videro la slitta di Babbo Natale volare sopra la loro casa con sopra i loro bambino che consegnava i regali. Allora capirono tutto e furono molto fieri di Giuseppe. Mentre il bambino buono faceva il suo dovere portando i regali a tutti gli altri bambini del mondo, Babbo Natale si bevve un tè caldo e si curò l’influenza.

Storia di: Michela, Matteo, Michelle, Mattia

LA NOTTE DI NATALE

Era la notte di Natale e…
Babbo Natale aveva l’influenza! Allora chiamò, con il suo telefono interamente fatto di caramelle, il suo sostituto: Babbo 2. Quest’ultimo, però, era alle Hawaii e gli disse:
-Ma guarda io sto meglio qui piuttosto che su una slitta in cielo di notte al freddo!-
Perciò Babbo Natale chiamò Babbo 3 che era a cena per la vigilia di Natale ed aveva mangiato troppissimo per andare a consegnare i regali.
Babbo 4 era al cinema e si stava guardando proprio un bel film, quindi non voleva lasciarlo a metà. Allora Babbo Natale dovette provare a chiamare Babbo 5 e finalmente lo trovò libero. Babbo 5 però era un gran pasticcione e chiese a Santa Lucia di aiutarlo, perché aveva paura di combinare qualche guaio. E infatti la mattina dopo un bambino scoprì sotto l’albero una bambola invece del robot che aveva chiesto come regalo!

Storia di: Sara, Edo, Chiara

L’INFLUENZA DI BABBO… MALE

Era la notte prima di Natale e…
Babbo Natale aveva l’influenza! Allora sua moglie chiamò l’ambulanza, ma invece del dottore arrivò un bambino mago che cavalcava una renna. Arrivato al Polo Nord, però, il bambino mago sbatté la testa e gli venne così una grande idea. Disse ai folletti di andare a prendere un grande pentolone, dove vi versò un po’ di medicina, dell’acqua, aggiunse un pizzico di sale, della sabbia, qualche fogliolina di basilico e cominciò a mescolare. Mescola, mescola e mescola e da quella pozione cominciò a uscire un gran fumo. Mescola, mescola e mescola e dal pentolone uscirono anche tutti i regali per tutti i piccoli del mondo, che poi vennero consegnati dai bambini che compiono gli anni il 25 dicembre. Così il bambino mago salvò il Natale.

Storia di: Gabriele, Anna, Nadia e Ginevra

Ilenia Bilancio

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Che cosa succede se Capitan Bistecca sfida il Generale Broccolo?

Scoprilo con questo divertente libro!

Clicca qui per maggiori info:

La guerra in mensa – Delmiglio Editore